20.11.2009

Il 19 novembre sono stati assegnati gli aha!award 2009. La giuria ha premiato Ursina Farrèr-Schlegel di Davos per il suo ultraventennale impegno in favore dei malati di asma e allergie, il giovane regista tedesco Hendrik Maximilian Schmitt per il suo delicato ritratto filmico di una giovane affetta da neurodermite, la dott.ssa med. Dominique Olgiati-Des Gouttes e il prof. dott. med. Marcel-André Boillat per il concetto e l’elaborazione dell’opuscolo Quels conseils donner aux apprentis allergiques? L’aha!award è un’iniziativa lanciata nel 2007 dal Centro svizzero per l’allergia, la pelle e l’asma aha!.

Consulenza per gli apprendisti
L’allergia è una delle malattie professionali più frequenti. I più a rischio sono i panettieri, i parrucchieri, i fioristi, i giardinieri, i lavoratori a contatto con gli animali e i carrozzieri. Prima di scegliere quale mestiere apprendere, i giovani con una predisposizione alle allergie (atopia) o che ne sono già affetti hanno bisogno di una consulenza specifica. La dott.ssa Dominique Olgiati-Des Gouttes, allergologa, e il prof. dott. Marcel-André Boillat, specialista in medicina del lavoro, hanno redatto un opuscolo per i medici interpellati da giovani con questi problemi. Gli autori illustrano l’argomento sulla scorta di esempi pratici, propendendo per un giudizio differenziato che tenga conto della motivazione e dei desideri del giovane, e dell’ambiente di lavoro. L’opuscolo e un pieghevole semplificato per gli apprendisti saranno presto disponibili anche in italiano e tedesco. La versione originale francese dell’opuscolo è scaricabile dal sito www.i-s-t.ch.

Impegno pluriventennale in favore degli asmatici
Ursina Farrèr-Schlegel ha diretto per 22 anni il servizio sociale DAS BAND a Davos. Nella sua funzione di responsabile, ha seguito ogni anno fino a duecento persone affette da asma e allergie. Tra i suoi compiti rientravano anche la raccolta fondi, la difesa degli interessi dei pazienti verso autorità e assicurazioni, la ricerca di appartamenti e posti di lavoro. «Con il suo grande e generoso impegno, la signora Farrèr ha prestato un importante aiuto su vari piani a innumerevoli malati di asma e allergia», scrive la giuria. Di professione infermiera, assistente di studio medico e assistente sociale, in veste di membro del comitato direttivo della «Hilfsvereins für Lungenkranke» di Davos Ursina Farrèr accompagna tuttora, tre anni dopo il pensionamento, cinque asmatici, è tutore di quattro persone e membro del comitato di fondazione del centro per anziani Guggerbach.

Quando la neurodermite diventa una questione vitale
Hendrik Maximilian Schmitt frequenta l’alta scuola d’arte di Kassel (Germania) con materia principale comunicazione visiva. Nel quadro di un progetto di gruppo, ha realizzato un film di 25 minuti su una giovane affetta da neurodermite. Schmitt presenta con grande tatto la sofferenza fisica e psicologica legate a questa malattia, che spingono la donna sempre più verso l’isolamento interiore e la disperazione, in lotta con il suo destino, la sua coscienza di donna e la superficialità della coinquilina. Sebbene la storia e il personaggio principale siano inventati, la pellicola è il risultato di approfondite ricerche e numerosi colloqui sul tema della neurodermite. Questo film di grande forza espressiva ben si presta per spiegare la malattia ai giovani pazienti, e proprio per questo ha goduto del sostegno della Fondazione svizzera per la neurodermite.

Contatto per gli organi d’informazione:
Georg Schäppi, Direttore aha! Centro svizzero per l’allergia, la pelle e l’asma,
tel. 031 359 90 00, georg.schaeppi@ahaswiss.ch;

Annelise Lundvik, responsabile media,
tel. 031 359 90 40, annelise.lundvik@ahaswiss.ch